Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

Documenti

 

vandalismo linee guida
vandalismo linee guida
Linee guida per la pulitura di superfici interessate da vandalismo grafico

In seguito alla collaborazione, sancita dal protocollo d'intesa del 6 ottobre 2009, tra il Comune di Bologna, la Direzione Regionale Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Bologna - preposte, su fronti diversi e complementari, al decoro cittadino e alla salvaguardia del centro storico - e' stata impostata una innovativa azione di contrasto al fenomeno del vandalismo grafico.

L'accordo, che si muove in ambito tecnico e procedurale, è finalizzato a far sì che gli interventi di eliminazione del vandalismo grafico requisiti minimi di correttezza operativa e standard di qualità uniformi, ovunque siano essi eseguiti: su tutti i prospetti degli edifici -quali chiese, palazzi, case- inclusi all'interno dell'anello dei viali.

I proprietari degli immobili del centro storico, sottoposti alle disposizioni del D. Lgs. 42/2004, che vogliano provvedere ad effettuare interventi conservativi sui prospetti oggetto di deturpazioni dovranno semplicemente trasmettere alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici ed al Comune di Bologna la scheda preliminare allegata (Mod.A). Tale scheda dovrà essere redatta e sottoscritta da un tecnico, dovrà contenere l'impegno -chiaramente espresso da parte della proprietà- ad uniformarsi alle modalità operative indicate all'interno delle Linee guida per la pulitura di superfici interessate da vandalismo grafico qui pubblicate ed a impiegare personale qualificato nel campo del restauro.

A conclusione dei lavori sarà necessario inviare tempestivamente un'ulteriore scheda consuntiva (Mod.B) contenente la documentazione relativa alle fasi dell'intervento effettuato, ai protettivi applicati ed allo stato finale dell'immobile.
Entrambe le schede dovranno essere, inoltre, corredate da una adeguata documentazione fotografica.

I proprietari di immobili sottoposti alle disposizioni del D. Lgs. 42/2004 (Codice dei Beni Culturali e Paesaggistici) che aderiscono correttamente tali procedure semplificate sono sollevati dall'obbligo di richiedere la preventiva autorizzazione alla realizzazione dei lavori.

La Soprintendenza, preventivamente informata grazie alla scheda sopracitata, potrà comunque esercitare le proprie funzioni di alta sorveglianza e di vigilanza al fine di garantire il rispetto delle prassi operative contenute all'interno delle Linee guida ed integrare, se necessario, le metodologie di intervento con eventuali indicazioni specifiche per ogni singolo cantiere.
DM Linee Guida Superamento Barriere Architettoniche
DM Linee Guida Superamento Barriere Architettoniche

Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale. Testo del Decreto

Allegato A DM Superamento Barriere Architettoniche
Allegato A DM Superamento Barriere Architettoniche

Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale. Allegato A

Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

 
fb
icon youtube icona twitter