Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

"La Via degli Etruschi": 100 km a piedi o in bici da Artimino a Kainua-Marzabotto

11/11/2012 , Marzabotto (BO)
La via degli Etruschi

 Uno straordinario itinerario dall’antica città etrusca di Artimino (in Toscana) a quella di Kainua-Marzabotto (in Emilia-Romagna), un centinaio di chilometri percorribili in 5-6 giorni a piedi o in mountain bike, con quattro tappe intermedie.

Il progetto “La Via degli Etruschi” sarà presentato al pubblico domenica 11 novembre, alle ore 10, nell’aula didattica “Sergio Sani” del Museo Nazionale Etrusco, via Porrettana Sud 13.
Dopo i saluti del Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, l’iniziativa sarà illustrata dal Direttore del Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto, Paola Desantis, dal Direttore del Museo Archeologico “Francesco Nicosia” di Artimino, Maria Chiara Bettini, e dall’ideatore del progetto, Enzo Giannecchini. Saranno presenti gli Assessori alla cultura dei Comuni di Marzabotto, Simonetta Monesi, di Carmignano, Fabrizio Buricchi, e di Camugnano, Tiziana Monari, il Sindaco di Grizzana Morandi, Graziella Leoni,Michelangelo Abatantuono, di “Terra nostra” di Castiglione dei Pepoli, e Aldo Minghetti, dei Lions Club Grizzana Morandi.
La “Via degli Etruschi” ricalca il tracciato usato in antico, un percorso favorito dalla morfologia dei rilievi e certamente frequentato dagli etruschi, come confermano le evidenze archeologiche rinvenute lungo il suo corso. Grazie ad essa, merci, uomini e culture partivano dalle coste del Tirreno settentrionale, risalivano le valli dei fiumi Arno e Bisenzio fino a Prato, per poi varcare l’Appennino e raggiungere Kainua e da qui, lungo il Reno, il porto di Spina, sul mare Adriatico e viceversa.
A 2500 anni di distanza un gruppo di pratesi capitanato da Enzo Giannecchini ha riscoperto l’antico itinerario, approntando un percorso che parte da Artimino e, dopo aver toccato Prato (Gonfienti), Vaiano-Montecuccoli, Montepiano-lago del Brasimone e Grizzana Morandi, raggiunge Marzabotto.Un viaggio per novelli Etruschi che, non a caso, troveranno nei Musei Etruschi di Marzabotto e Artimino i due terminali culturali e logistici del tragitto. Qui si potrà richiedere la credenziale di viaggio, cioè il documento nominativo che dovrà poi essere convalidato lungo il percorso, in almeno 4 punti tappa diversi aderenti all'iniziativa. Presentandolo alla meta correttamente convalidato, si avrà diritto al rilascio dell'attestato nominativo di percorrenza e a fregiarsi a buon diritto del titolo di “camminatore etrusco”.
Un’iniziativa simpatica e originale che per lunghezza del percorso, varietà dei paesaggi, richiamo storico e possibilità di conquistare un trofeo-ricordo (l'attestato di percorrenza), costituisce, secondo gli ideatori, una tra le più coinvolgenti passeggiate-trekking d’Europa, da realizzare in piena autonomia in qualsiasi momento dell’anno (anche perchè al momento non è prevista scadenza). Per l’immersione nell’ambiente naturale e lo spirito in qualche modo religioso dei luoghi, viene spontaneo accomunarla all’itinerario dei pellegrini verso Santiago de Compostela.L’iniziativa nasce da un'idea di Enzo Giannecchini ed è realizzata in collaborazione con le guide dell'Alta Via Trekking, il Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" di Marzabotto, il Museo Archeologico “Francesco Nicosia” di Artimino, i Comuni di Marzabotto, Carmignano, Grizzana Morandi, Camugnano e Castiglione dei Pepoli e il Lions Club Grizzana Morandi.
 
Presentano l’iniziativa:
 
Filippo Maria GambariSoprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

Paola Desantis
Direttore del Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto

Maria Chiara Bettini
Direttore del Museo Archeologico “Francesco Nicosia” di Artimino
 
Enzo Giannecchini
Ideatore del progetto

con interventi di:

Simonetta Monesi, Assessore alla cultura del Comune di Marzabotto

Fabrizio Buricchi, Assessore alla Cultura del Comune di Carmignano

Graziella Leoni, Sindaco del Comune di Grizzana Morandi, Tiziana Monari, Assessore alla Cultura del Comune di Camugnano

Michelangelo Abatantuono, Associazione Culturale “Terra nostra” di Castiglione dei Pepoli

Aldo Minghetti, Presidente Lions Club Grizzana Morandi

ingresso gratuito al museo e all'area archeologica per l'intera giornata

tutte le info:

www.laviadeglietruschi.it
info@laviadeglietruschi.it

Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

 
fb
icon youtube icona twitter