Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

Una guida alla scoperta della valle del Lamone on-line su tourer.it

23/01/2019

La guida nata nell'ambito del programma "500 giovani per la cultura" è la prima di una serie di itinerari che vengono proposti in tourer per offrire spunti per percorsi alla scoperta de territorio con il costante rimando alle mappe del portale in cui poter visualizzare i beni presenti sui percorsi con tutte le varie informazioni di approfondimento e la possibilità di ampliare l'itinerario a seconda delle proprie esigenze.

Copertina Valle del Lamone

L’alta valle del Lamone è caratterizzata da una grande varietà di paesaggi e da un importante patrimonio di interesse storico, archeologico, architettonico, agricolo e naturalistico. Di pregevole bellezza sono i fenomeni carsici e le spettacolari frane della Vena del Gesso, una delle formazioni geologiche più antiche e importanti di tutto l'Appennino.

La ricchezza di questo territorio, oggetto della frequentazione umana fin dall'epoca preistorica, invita alla scoperta tramite una molteplicità di percorsi "lenti" (in treno, in bici, a piedi) attraverso i quali si può raggiungere il patrimonio culturale diffuso.

L’elemento centrale attorno a cui si sviluppano gli itinerari proposti nella Guida è la strada Faentina tra la città di Faenza e il confine con la regione Toscana, suddivisa in tre tappe principali. Questa antica direttrice transappenninica, realizzata in età romana e utilizzata senza soluzione di continuità fino ai giorni nostri, attraversa l’intera valle e dal 1893 è affiancata dalla ferrovia, che permette, anche tramite il trasporto di biciclette, di allungare o accorciare le tappe in base alle proprie esigenze.

Non mancano diverse proposte di itinerari collaterali e di approfondimenti: l'Alta Via dei Parchi, la Ciclovia dei Gessi e il Cammino di Dante sono alcuni esempi dei percorsi che attraversano questo territorio, a cui si affianca nella Guida la segnalazione dei principali sentieri CAI.

La guida è stata curata da Giorgia Duina e Marcella Ferrario con il coordinamento scientifico di Ilaria Di Cocco e Massimo Sericola. Progetto grafico e impaginazione di Federica Chiura. Foto di copertina di Nicola Bisi. Per info: www.tourer.it - tourer@beniculturali.it

La guida è liberamente scaricabile e la sua diffusione con finalità non commerciali, online o in formato cartaceo, è auspicata dal Segretariato che l'ha promossa. Licenza CC-BY-NC-SA.

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter