Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

"In cerca del paesaggio"

Bologna, Cinema Lumière
25 - 26 - 27 novembre, 2009 - Rassegna di incontri
In cerca del paesaggio

La Delegazione di Bologna del FAI - Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con la Cineteca di Bologna organizza tre importanti incontri sul tema del degrado e dell' aggressione al paesaggio italiano dal titolo "IN CERCA DEL PAESAGGIO" che gode del sostegno dalla Banca Popolare dell'Emilia Romagna, del patrocinio del MiBAC - Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna, della Provincia e del Comune di Bologna, dell'Alma Mater Studiorum - Università degli Studi di Bologna, dell'IBC e della collaborazione di Teche RAI.

Proprio mentre il dibattito, anzi la polemica, sull'ambiente è al centro di un rovente confronto politico italiano ed europeo, è importante non perdere di vista i danni che un frainteso concetto di sviluppo ha creato nel paesaggio del nostro Paese. Non è un caso se, insieme alla Spagna, siamo al primo posto per la produzione e il consumo del cemento: negli ultimi quindici anni il ritmo di cementificazione e asfaltatura del suolo italiano ha infatti occupato oltre tre milioni e mezzo di ettari, una regione più grande dell'Abruzzo e del Lazio messi insieme. Un patrimonio immenso e irriproducibile è stato eroso sconsideratamente, con conseguenze che peseranno sulle generazioni future. Un atteggiamento folle che, oltre a provocare l'imbruttimento dell'ambiente e il peggioramento della qualità della vita individuale e collettiva, indebolisce e dissipa il nostro patrimonio nazionale, impoverendoci della più formidabile attrattiva culturale e turistica che abbiamo a disposizione. Il paesaggio è infatti uno dei pilastri della nostra storia e della nostra identità e non solo si identifica con una delle maggiori attrattive dell'Italia, ma al tempo stesso ne determina l'anima più profonda e ci caratterizza come italiani sia davanti a noi stessi che davanti agli stranieri. Ed è importante ricordare come, a dispetto di tutte le speculazioni e i vandalismi paesaggistici, la nostra Costituzione è stata la prima a collegare organicamente la tutela del patrimonio artistico, storico e archeologico alla tutela dell'ambiente. Proprio da queste problematiche nasce l'esigenza di approfondire un dibattito che faccia scaturire una nuova sensibilità nei confronti dell'aggressione costante a questo nostro patrimonio irrecuperabile.

La rassegna, ad ingresso libero, che avrà luogo presso la Sala Scorsese della Cineteca di Bologna, via Azzo Gardino 65, aprirà i battenti mercoledì 25 Novembre alle ore 17.30 con la serata dedicata a "L'idea della bellezza. Il paesaggio italiano nello sguardo dei poeti"; proseguirà giovedì 26 Novembre, ore 17.30, affrontando un tema molto attuale "Denuncia e degrado materiale e morale: ieri, oggi...e domani?". Nella terza ed ultima serata, venerdì 27 Novembre, ore 17.30, verrà approfondito il tema del "Paesaggio come bene primario, economico, sociale ed estetico".

Agli incontri interverranno personalità illustri del mondo scientifico e artistico tra cui: Giulia Maria Mozzoni Crespi - Presidente FAI, Francesco Bandarin -Direttore del Centro per il Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, Carla Di Francesco - Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna, Marco Magnifico - Direttore Generale Culturale FAI, Anna Zanoli - Storica dell'arte e Documentarista di RAI 3, Marco Antonio Bazzocchi - Università di Bologna, Andrea Emiliani - Presidente Accademia Clementina Bologna, Alessandro Viscogliosi - Università LA Sapienza Roma, Giuseppe Bertolucci e Gian Luca Farinelli - Cineteca Bologna, il regista Edoardo Winspeare.

Oltre al dibattito i relatori presenteranno alcuni estratti di film e documentari attinenti al tema specifico della serata. La serata di mercoledì 25 Novembre, dopo i saluti di apertura del Presidente della Cineteca Giuseppe Bertolucci e della Capo Delegazione del FAI di Bologna Marina Senin Forni, si aprirà con la proiezione di "Io e...Pasolini e la forma della città" (Italia/1973-1974) di Paolo Brunatto e "Io e... Zanzotto e il Quartiere del Piave (Italia/1974) di Paolo Brunatto introdotti dal Marco Antonio Bazzocchi e commentati da Anna Zanoli, curatrice dei filmati. Chiuderà la serata Andrea Emiliani con un intervento sul paesaggio urbinate. Nella seconda serata, giovedì 26 Novembre, dopo l'apertura di Giulia Maria Mozzoni Crespi Presidente del FAI, verranno proiettati "Na specie de cadavere lunghissimo" (Italia/2004) di Giuseppe Bertolucci e "Breve film sulla bellezza" (Italia/2005) di Edoardo Winspeare, che commenteranno i filmati. Le conclusioni saranno affidate ad Alessandro Viscogliosi dell'Università La Sapienza di Roma. Nella serata conclusiva, venerdì 27 Novembre, dopo l'intervento di Carla Di Francesco Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna, verrà proiettato "Il mondo perduto. I cortometraggi" (Italia/1954-1959) di Vittorio De Seta, regista che ha sempre rivolto il suo sguardo verso realtà già a suo tempo minacciate da uno sviluppo senza progresso: commenta il filmato il Direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli. A seguire l'intervento del Direttore del Centro per il Patrimonio Mondiale dell'UNESCO Francesco Bandarin. Trarrà le conclusioni della Rassegna Marco Magnifico Direttore Generale Culturale del FAI.

PROGRAMMA DELLA RASSEGNA

(scarica il pdf)

 Ore 17.30, ingresso gratuito
Cinema Lumière, Sala Scorsese

Via Azzo Gardino, 65 Bologna

1° INCONTRO Mercoledì 25 novembre 2009
L'IDEA DELLA BELLEZZA. IL PAESAGGIO ITALIANO NELLO SGUARDO DEI POETI


Saluti di apertura
Giuseppe Bertolucci (Presidente Cineteca Bologna)
Marina Senin Forni (Capo Delegazione FAI Bologna)

Introduzione: Marco Antonio Bazzocchi (Università Bologna)

Anna Zanoli (Storica dell'arte - Documentarista RAI 3)
“Io e…Pasolini e la forma della città” (Italia/1973-1974) di Paolo Brunatto, a cura di Anna Zanoli
“Io e... Zanzotto e il Quartiere del Piave (Italia/1974) di Paolo Brunatto, a cura di Anna Zanoli
in collaborazione con Teche RAI

Conclusioni: Andrea Emiliani (Presidente Accademia Clementina Bologna)

2° INCONTRO Giovedì 26 novembre 2009
DENUNCIA E DEGRADO MATERIALE E MORALE: IERI, OGGI...E DOMANI?


Introduzione: Giulia Maria Mozzoni Crespi (Presidente FAI)

Giuseppe Bertolucci (Regista e Presidente Cineteca)
“Na specie de cadavere lunghissimo” (Italia/2004) di Giuseppe Bertolucci
Edoardo Winspeare (Regista)
"Breve film sulla bellezza" (Italia/2005) di Edoardo Winspeare

Conclusioni: Alessandro Viscogliosi (Università La Sapienza Roma)

3° INCONTRO Venerdì 27 novembre 2009
PAESAGGIO COME BENE PRIMARIO, ECONOMICO, SOCIALE ED ESTETICO.


Introduzione: Carla Di Francesco (Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna)

Gian Luca Farinelli (Direttore Cineteca Bologna)
“Il mondo perduto. I cortometraggi” (Italia/1954-1959) di Vittorio De Seta
Copia restaurata dalla Cineteca di Bologna

Francesco Bandarin (Direttore del Centro per il Patrimonio Mondiale dell'UNESCO)

Conclusioni: Marco Magnifico (Direttore Generale Culturale FAI)

Cocktail offerto da Bologna Catering Service s.r.l. con prodotti Mercato della Terra di Slow Food Bologna

con il patrocinio di: MiBAC-Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Comune di Bologna; Provincia di Bologna; IBC- Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali Emilia Romagna; Università di Bologna
media sponsor: Corriere di Bologna
con il sostegno di: Banca Popolare dell’Emilia Romagna
con la collaborazione di: Teche RAI

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter