Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

Il giardino nel museo. Prospettive di studio e di conservazione

Ferrara, Museo Archeologico Nazionale
18 settembre, 2009 - Convegno
www.archeobologna.beniculturali.it - stampa.archeobo@arti.beniculturali.it
Il giardino nel museo
Promosso da: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna - Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna  

"La mole non finita e grandiosa del Palazzo di Ludovico il Moro a Ferrara è oggi un frammento, composto con brani superstiti, diversi per epoca e stratificazione, di ciò che era. [...]   Dei giardini non rimane che la superficie sud e una striscia di risulta ad est, senza alcun ricordo né delle funzioni né della costruzione formale che li caratterizzava nei secoli scorsi, i cui segni potevano essere ancora rintracciati, nonostante il perdurare degli usi impropri per più di due secoli. [...]  Nella reinterpretazione del giardino rinascimentale proposta dal restauro del Museo Archeologico Nazionale degli anni Trenta si realizza la ricreazione di un ambiente: una ricostruzione immaginata più che sui ritrovamenti, sull'invenzione di un genere, il verde ornamentale del primo Cinquecento".

Si fatica a trovare parole più illuminanti di quelle espresse da Maria Luisa Mutschlechner, architetto della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per il Comune di Roma, responsabile della tutela paesaggistica, per descrivere una storia, un progetto e un sogno. Quello di far rivivere il labirinto vegetale e l'intero giardino di Palazzo Costabili, sede del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, una complessa struttura botanica, unica nella provincia di Ferrara. Sulla base di rigorose indagini storico-archivistiche, agronomiche, palinologiche ed archeologiche, il progetto di restauro del Giardino del palazzo comunemente noto come quello di Ludovico il Moro si propone di restituire alla collettività uno straordinario episodio della storia urbana di Ferrara. Un momento imprescindibile di incontro e confronto è rappresentato dal convegno "Il Giardino nel Museo. Prospettive di studio e di conservazione" che si tiene il 18 settembre 2009, a partire dalle ore 15, nella Sala delle Carte Geografiche del museo. La giornata, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, vede interventi e commenti delle massime autorità nazionali ed internazionali in materia.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO (scarica il pdf)

ore 15 - Saluti e introduzione
Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna
Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara

L'archeologia preventiva nel Giardino del Museo: gli scavi archeologici condotti da Maurizio Molinari
Caterina Cornelio, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

Antiche testimonianze di paesaggio e ambiente prima del Giardino: risultati delle indagini palinologiche
Silvia Marvelli e Marco Marchesini, Centro Agricoltura Ambiente "Giorgio Nicoli" di San Giovanni in Persiceto (Bologna)

Il piano di conservazione del Giardino del Museo Archeologico Nazionale
Maria Luisa Mutschlechner, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per il Comune di Roma

Autenticità, Tempo e Materia
Carmen Añón Feliù, Presidente Onorario ICOMOS e coordinatrice del Master in architettura dei giardini e del paesaggio dell'Universidad Politécnica di Madrid

Conclusioni
Antonella Ranaldi, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini

ore 18,30 - Fiori di Musica
Intervallo musicale
Musiche di F. Couperin
Clavicembalo Andreina Di Girolamo
a cura dell'Associazione Culturale Bal'Danza

Seguirà un rinfresco offerto da Garden Impianti di Ceregnano (RO)


Il convegno sarà preceduto dalla conferenza stampa alle ore 12.30

Intervengono
Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna
Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara
Caterina Cornelio, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Andrea Sardo, Responsabile del procedimento
Seguirà la presentazione del progetto di restauro del Giardino del Museo Archeologico Nazionale a cura di Matteo Pernigo, Studio Pangea, Padova

Comunicazione a cura di Carla Conti
Relazioni con i Media della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
Via Belle Arti n. 52, 40126 Bologna - tel. 051.223773 - 220675 - 224402 - fax 051.227170

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter