Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna

X settimana della cultura - Una festa per tutti

Emilia-Romagna
25 - 31 marzo , 2008 - Evento

Promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Anche quest'anno é giunto per gli italiani il consueto appuntamento con la "Settimana della Cultura" promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L'anticipo di circa due mesi rispetto alle date tradizionali risponde a ripetute sollecitazioni ed è indizio della crescita del turismo culturale in periodi dell'anno che fino a poco tempo fa venivano qualificati come "bassa stagione".

Lo slogan, "Una festa per tutti", invita i cittadini alla festa dei beni culturali che il Ministero promuove ogni primavera dal 1999. Sono centinaia - quasi 200 solo in Emilia-Romagna - le proposte di eventi e attività che prendono vita fra il 25 e il 31 marzo e che, insieme, hanno come pregio maggiore quello di richiamare l'attenzione sui beni culturali.

In Emilia-Romagna, il coordinamento attuato dalla Direzione Regionale con Soprintendenze, Archivi e Biblioteche e in collaborazione con gli enti territoriali, in particolare la Provincia e il Comune di di Bologna e di altre città capoluogo, e con il sostegno di ASCOM BOLOGNA, ha prodotto quest'anno un risultato soddisfacente dal punto di vista dell'interesse e della partecipazione locale.

Le iniziative, di piccola o grande portata, realizzate dagli Istituti dipendenti dal Ministero, dalla Regione, dagli Enti Locali, dalle Associazioni Culturali, dalle Fondazioni e dai privati, sono diffuse a pioggia su tutto il territorio regionale e sono consultabili nel calendario stampato a cura della stessa Direzione Regionale e nel sito internet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali: www.beniculturali.it..

Per sette giorni, dal 25 al 31 marzo, il Patrimonio culturale, dall'archeologia al contemporaneo, è alla portata di tutti in ogni angolo della regione. Da Piacenza a Rimini, i musei statali sono aperti e gratuiti; gli Archivi e le Biblioteche presentano progetti di valorizzazione di documenti e libri o mostre a tema; le soprintendenze parlano di restauri appena ultimati, aprono edifici, gallerie e siti archeologici normalmente chiusi al pubblico. Mostre, conferenze, visite guidate nei musei civici e privati, aperture straordinarie, convegni e concerti danno ai cittadini la possibilità di scoprire aspetti poco noti della cultura emiliano-romagnola.

Consulta il programma

Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l'Emilia-Romagna
C.F. 91220990377 - codice iPA per fatturazione elettronica: BQ9N1I
Strada Maggiore, 80 - 40125 - Bologna - Italia
Tel. 39 051 4298211 - Fax. 39 051 4298277

Lun-Ven: 9.00-17.00

e-mail: sr-ero@beniculturali.it - mbac-sr-ero@mailcert.beniculturali.it

  
fb
icon youtube icona twitter